notizie spazzatura da totem on

Archivio del tag ‘famiglia’

Kazakistan: candidato alla presidenza vuole maritare tutte le nubili

senza commenti

In Kazakistan ci sono circa 500mila giovani donne nubili. Per Amantaï Kajy, candidato alle prossime elezioni presidenziali di aprile, sono troppe, a fronte dei complessivi 16 milioni di abitanti. Soprattutto, Kajy ritiene che il Paese debba alzare il suo tasso di natalità, che si attesta a poco più di un figlio e mezzo per donna. Così, se sarà eletto, creerà una sorta di consiglio di saggi che scelga i mariti per le donne di età compresa tra i 25 e i 45 anni. 

Questi matrimoni forzati saranno a carico dei contribuenti, poiché l’obiettivo di Kajy è quello di consolidare la popolazione del Kazakistan.


 

Scritto da La spazzina

24 febbraio 2011 alle 16:34

Pubblicato in Sorcietà

Tag:

India: mogli virtuali per scapoli

senza commenti

L’agenzia matrimoniale indiana Bharat Matrimony offre agli scapoli la possibilità di assaggiare un po’ di vita coniugale mettendo a disposizione, sul proprio sito, quattro mogli virtuali. Basta scegliere una tipologia di compagna e fornire il proprio numero di cellulare, dopodiché si riceveranno chiamate automatiche, in varie fasce orarie, dalla propria sposa.

C’è la 21enne Milli Chulbulli, segretaria chiacchierona patita di shopping e sempre aggiornata sui pettegolezzi del vicinato; la 26enne Shalini Sheherwali, manager ambiziosa, al passo con le ultime tecnologie; la 25enne Bijli Thakur, una dominatrice autoritaria e possessiva; la 23enne Ritu Gharwali, casalinga devota.
L’esperienza virtuale aiuterebbe gli uomini a capire che tipo di donna fa per loro.


 

Scritto da La spazzina

4 febbraio 2011 alle 13:52

Pubblicato in Cara ti amo

Tag:

Lancia allarme bomba per impedire matrimonio

senza commenti

Una donna russa di 56 anni, residente nella città di Yaroslavl, è stata arrestata per procurato allarme: ha telefonato alla polizia segnalando che la figlia si sarebbe fatta saltare in aria su un aereo in partenza da Mosca. 

La ragazza si stava in realtà imbarcando dall’aeroporto Domodedovo alla volta del Marocco (senza alcuna bomba al seguito) per raggiungere il suo amato, un giovane magrebino con cui intendeva sposarsi. 

La madre, contraria alla relazione, ha tentato di impedire il suo viaggio e trattenerla a Mosca, accusandola di progettare un attacco suicida, riferisce l’agenzia Upi. Il volo è stato cancellato per la durata delle indagini, conclusesi infine con il fermo della donna.

Scritto da La spazzina

18 novembre 2010 alle 12:54

Pubblicato in Cara ti amo

Tag:

Dà pistola e coltello al figlio 12enne per difendersi dai bulli a scuola

senza commenti

La signora Sylvia Mojica, 38 anni, del Connecticut è stata arrestata per avere fornito una pistola ad aria compressa e un coltello a serramanico al figlio dodicenne. Il ragazzino si era lamentato con la madre per via di qualche compagno di classe che lo infastidiva. Così la donna ha pensato di mettergli in mano delle armi, per “difendersi dai bulli”. 

Gli insegnanti della Burns Elementary School di Hartford, accortisi del rischioso contenuto dello zaino che lo studente portava con sé, hanno avvisato la polizia. La donna è stata arrestata. Suo figlio sta scontando dieci giorni di sospensione e rischia l’espulsione da scuola.

Scritto da La spazzina

15 novembre 2010 alle 12:22

Pubblicato in Sorcietà

Tag:

Non fa le pulizie domestiche, suo marito incendia casa

senza commenti

Michael Dorch, residente a Panama City, in Florida, se l’è un po’ presa perché sua moglie Rachel non aveva pulito casa.
Dopo aver aggredito verbalmente la donna, ha ben pensato, nel bel mezzo della furia, di lanciare un cerino sul letto. Indispettito, se n’è uscito dall’appartamento. Rientrato, ha trovato l’abitazione in fiamme. 

I pompieri sono riusciti a spegnere il fuoco. Mentre gli agenti, accorsi sul posto e raccolta la testimonianza di Rachel Dorch sulla causa dell’incendio, hanno arrestato l’uomo. I due vivono insieme da 16 anni e hanno una figlia.

Scritto da La spazzina

15 novembre 2010 alle 11:16

Pubblicato in Cara ti amo

Tag:

Mette la figlia di dieci giorni in lavatrice

senza commenti

Una bimba di dieci giorni ha subito un intero ciclo di lavaggio in lavatrice ed è morta. È successo a Bartlesville, in Oklahoma. La madre, Lyndsey Fiddler, 26 anni, nota alle forze dell’ordine per problemi di tossicodipendenza, avrebbe adagiato la piccola Maggie May tra gli indumenti da lavare e caricato poi la lavabiancheria dimenticandosene. 

Una zia della donna, passata a trovarla, si è accorta dell’accaduto, quando ormai il lavaggio era terminato. A nulla è valso l’intervento dei soccorritori.

Lyndsey Fiddler è stata arrestata con l’accusa di omicidio colposo. Gli altri suoi due figli, di tre e quattro anni, sono stati affidati agli assistenti sociali.

Scritto da La spazzina

10 novembre 2010 alle 17:37

Pubblicato in Pecorecc noir

Tag:

Sacconi: “Non sono un nazista”

senza commenti

Aiuti possono essere destinati anche ai figli di coppie di fatto.
Non sono mica un nazista.

Maurizio Sacconi, ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, corregge il tiro, dopo avere evidenziato, in mattinata, nel corso della Conferenza nazionale della famiglia, che le politiche pubbliche debbano sostenere solo la famiglia tradizionale con figli.
Da Adnkronos.

Scritto da Tony Rotten

8 novembre 2010 alle 20:47

Uccide il figlio perché la interrompe mentre gioca a Farmville

senza commenti

Alexandra V. Tobias, 22 anni, di Jacksonville, in Florida, ha confessato di avere ucciso il figlioletto Dylan Lee Edmondson, di 3 mesi, perché, piangendo, la disturbava mentre giocava su Facebook a Farmville.

Stufa di dover interrompere le sessioni di gioco, ha ripetutamente scosso il bambino, che ha infine picchiato la testa ed è morto. La donna è accusata di omicidio di secondo grado e potrebbe scontare una condanna all’ergastolo.

Scritto da La spazzina

28 ottobre 2010 alle 17:24

Pubblicato in Pecorecc noir

Tag: ,

Cani anti-droga per genitori ansiosi

senza commenti

Timore che i pargoli si droghino? I genitori di Catonsville, nel Maryland, possono fugare i dubbi affittando cani anti-droga al costo di 200 dollari l’ora (circa 145 euro).

I segugi, appositamente addestrati nell’ambito di un programma chiamato Dog Finding Drugs, sono in grado di scovare in pochi secondi tracce di marijuana, eroina, cocaina, metamfetamine eventualmente presenti nelle camerette dei figliuoli.

Scritto da La spazzina

27 ottobre 2010 alle 12:40

Promessi sposi siriani: 5 anni lui, 3 lei

senza commenti

Singolare festa di fidanzamento in Siria: lui, Khalid, ha cinque anni; lei, Hala, ne ha tre.

I due bambini si sono conosciuti durante una vacanza e – stando ai racconti dei genitori – entrambe avrebbero sofferto di una sorta di male d’amore al ritorno a casa, per via della separazione. Così i genitori dei due hanno deciso di acquistare gli anelli di fidanzamento e si sono ritrovati nel luogo delle ferie, la città di Lattakia, perché i loro figli si promettessero in matrimonio.

Le nozze si faranno tra dieci anni, riferisce il Mail Online.

Scritto da La spazzina

25 ottobre 2010 alle 19:00

Pubblicato in Cara ti amo

Tag: