notizie spazzatura da totem on

Archivio della categoria ‘Tavole di Leonardo’

Dal Giappone, i videogiochi integrati nei gabinetti pubblici

senza commenti

Vespasiani ludici

Vespasiani ludici

Sega, celebre casa produttrice di console e videogiochi si lancia alla conquista di una nuova nicchia di mercato: l’avventura giocata al bagno.  

In alcune stazioni metro giapponesi sono stati installati dei vespasiani con videogame integrati, che interagiscono direttamente col volume e la potenza di getto dell’urina espletata, grazie a dei sensori installati nella conca degli orinatoi. L’urina funge insomma da joystick. 

Gli scenari di gioco disponibili sono quattro: Manneken Pis misura semplicemente il volume dell’acqua di cui ci si è sbarazzati; The North Wind and Her sfida a sollevare la sottoveste di una ragazza con l’energia del getto; in Graffiti Eraser è necessario mirare ad ampio raggio per cancellare dei graffiti dallo schermo di gioco; infine in Milk From Nose si deve dimostrare la prestanza di gettata rispetto a chi ha pisciato prima.

Le performance dei giocatori e i record possono essere condivisi.  
Al momento Sega non ha ideato giochi per le toilette pubbliche femminili.


 

Scritto da Rumentologa

12 gennaio 2011 alle 11:51

Pubblicato in Tavole di Leonardo

Tag:

Inventato il dentifricio per canguri

senza commenti

DailyBlog segnala che un gruppo di ricercatori israeliani ha realizzato un dentifricio per i canguri che soffrono di gengivite.
Nei marsupiali, l’infiammazione provoca una radicale mancanza di appetito, tanto che, alcuni anni fa, quasi la metà dei canguri dello zoo di Beit Shean, nel nord di Israele, è morta di inedia, provocata proprio dalla gengivite.
Da allora, i ricercatori della scuola dentistica si sono messi all’opera per trovare una soluzione. E ce l’hanno fatta.

“I canguri curati col ritrovato sono guariti rapidamente”, ha riferito Doron Steinberg, direttore della scuola.
Il dentifricio può essere utile anche per gatti e cani.


 

Scritto da Rumentologa

2 dicembre 2010 alle 15:56

Il gabinetto portatile

con un commento

Lian Shin, imprenditore di Taiwan, ha inventato la toilette portatile, utile in caso di urgenze quando ci si trova in automobile bloccati nel traffico. Costa 157 dollari (circa 120 euro).

Scritto da Tony Rotten

29 novembre 2010 alle 15:48

Pubblicato in Tavole di Leonardo

Biancheria anti body scanner

senza commenti

Arriva negli Usa una linea di intimo per proteggersi dalle intrusioni dei body scanner in funzione in molti aeroporti.
La biancheria è inguardabile, ma la privacy salvaguardata…

Scritto da Tony Rotten

22 novembre 2010 alle 16:10

Pubblicato in Tavole di Leonardo

Tag:

L’e-tomba per essere immortali

senza commenti

È la lapide elettronica l’ultima trovata high-tech, che permette ad amici e parenti di un defunto di conoscerne la vita social-virtuale da questi vissuta su Facebook, Twitter, MySpace o sul suo blog personale. Alimentata ad energia solare, attiva 24 ore su 24, la e-tomba archivia in memoria i pensieri, le foto, i video postati in rete da chi è deceduto. Si tratta cioè di un contenitore di informazioni che fornisce notizie sulla vita digitale di chi fu.

Ci si collega alla pietra tombale elettronica col cellulare, via Bluetooth. Ed è possibile caricarvi contenuti relativi all’amico o parente scomparso, così da condividerli con altri e mantenere vivo il ricordo di chi non c’è più.

Scritto da Rumentologa

12 novembre 2010 alle 18:35

Quanto sei brutto? Te lo dice l’iPhone

senza commenti

Un’azienda dell’Arizona ha ideato un’applicazione per iPhone che svelerebbe quanto si è brutti.
L’ugly meter, sviluppato dalla Dapper Gentlemen, con sede nella città di Gilbert, scansiona le foto che i proprietari di iPhone si autoscattano e poi si pronuncia inesorabilmente, assegnando un punteggio che va da uno a dieci.

Non solo, il verdetto numerico è condito da una qualche considerazione aggiuntiva. Per chi si guadagna un bel 10, per esempio, è previsto un “Sei così brutto, che quando ti muovi in bagno lo sciacquone si tira da solo”.

L’app funziona valutando la simmetria dei volti che analizza (presupponendo che simmetria sia sinonimo di bellezza). Costa 99 centesimi di dollaro.

Scritto da La spazzina

19 ottobre 2010 alle 18:15

Pubblicato in Tavole di Leonardo

Tag: